Rughe Collo e Decollete I rimedi senza Chirurgia

Preservare e rendere liscia la parte del corpo che scende dal mento fino al seno, quella del décolleté, è importantissimo per rendere un volto giovanile. Siamo sempre concentrati sul viso, ma è proprio il collo a tradire la nostra età. I cosiddetti “anelli” che appaiono intorno al collo, rughe profonde molto evidenti e quella “Y” che si forma a partire dal centro del petto e sale fino in su sono brutti da vedere.

L’attenzione della medicina estetica si sta concentrando di piú su queste zone, lì dove la pelle è molto sottile e ha bisogno di parecchie cure. Dopo i 45 anni si cominciano a formare parecchie cure e bisogna porre rimedio anche per il décolleté.

I rimedi che con prevedono la chirurgia

senza ricorrere al bisturi chirurgico, ad interventi invasivi, ci sono parecchie soluzioni efficaci. Partiamo dal microneedling: needle, in inglese significa ago. Si provocano delle mini ferite lungo le rughe. Lo scopo è quello di mettere in moto meccanismi di “auto cicatrizzazione” che stimolano la produzione di collagene ed elastina, responsabili dell’ elasticità della pelle. Già a partire da 25 anni infatti la produzione di queste sostanze diminuisce dando vità a lassità cutanea, rughe e discromie della cute.

rughe decollete

I risultati del microneedle per le rughe non sono immediati: ci vogliono almeno cinque o sei sedute prima di vedere degli apprezzabili risultati. Il collagene deve rigenerarsi e la pelle deve ricompattarsi divenendo di nuovo turgida e luminosa. Il trattamento va ripetuto una volta al mese.

Per gli anelli che si formano intorno al collo si usa l’idroelettroforesi. Si tratta di una forma di biostimolazione per le rughe, ovvero vengono iniettate tramite sottili aghi delle sostanze all’ interno del derma che stimolano la produzione di nuove cellule. Il dispositivo usato è l’Hydrofor che riesce a veicolare acido ialuronico, vitamine ed altre sostanze stimolanti in profondità. Ci sono anche antiossidanti naturali che nutrono il derma. Il trattamento va ripetuto da tre a cinque volte, ed i risultati si vedono presto, con un collo liscio e piú luminoso.

I cibi che aiutano a rendere le rughe meno visibili

Anche tramite l’alimentazione possiamo aiutarci a rendere meno evidenti i solchi e le rughe. Il pesce azzurro è da sempre considerato un cibo alleato della pelle: contiene infatti Omega 3 che mantiene intatto il film idrolipidico, quella barriera naturale che preserva la pelle da smog, sole ed altri agenti nocivi.

Il Mango è molto ricco d’acqua, minerali come calcio, potassio, fosforo, sodio e magnesio. Contiene inoltre molte Vitamine: A, B, B6, C, D, E, J, K. In particolare contiene lupeolo, un potente anti ossidante ed anti infiammatorio.

Possiamo utilizzare anche degli integratori alimentari come la Curcuma Fitosomica. Si tratta di un prodotto in cui la curcumina, potente anti infiammatorio e anti ossidante, è veicolata con la lecitina do soia per renderla piú assorbibile e di conseguenza piú efficace.

eliminare rughe collo

Consigli per evitare la formazione di rughe sul petto

mettere sempre la crema solare a protezione massima SPF 50. Ripetere l’applicazione della crema dopo bagni e docce e comunque ogni 2 ore. Non esporsi mai al sole nelle ore comprese tra le 11 e le 15. Evitare fumo ed alcool.  Mantenere sempre idratato il decolletè, meglio grasso che secco.

Il Botox per ridurre le rughe, solo quelle della Fronte

iniezioni di botoxLe iniezioni del botulino, chiamato anche botox (commercializzato con Vistabex, Azzalure, Bocouture) derivato dalla tossina botulinica, vengono sempre sempre più utilizzate per ridurre le rughe. Il trattamento ufficiale, quello autorizzato dall’ Aifa, Agenzia italiana del farmaco, prevede che possa essere utilizzato solo per combattere le rughe glabellari, quelle verticali della fronte.

Gli altri utilizzi, ad esempio per il contorno bocca (perilabiali) e occhi (perioculari) o per il collo sono considerati off label ovvero la persona si assume il rischio del trattamento visto che si tratta di parti delicate per le quali non esistono, attualmente, studi scientifici sufficientemente capaci di dimostrare che l’iniezione di tossina botulinica sia sicura al 100 per cento.

In ogni caso in tutto il mondo il botulino viene utilizzato proprio per questi ultimi tipi di rughe. La percentuale di rischio non è legata a particolari effetti collaterali visto che la tossina viene utilizzata anche in altre applicazioni mediche ad esempio per la:
-spasticità di mani e piedi;
-blefarospasmo, tic involontario dell’ occhio;
-iperidrosi, eccessiva sudorazione delle mani;
-torcicollo spasmodico;
-emispasmo facciale

Il botulino è una neurotossina prodotta dal batterio Clostridium botulinum, che agisce a livello neuromuscolare: impedisce il rilascio del neurotrasmettitore chiamato acetilcolina. Ciò blocca la trasmissione dello stimolo nervoso e provoca una sorta di paralisi temporanea. Da anni viene usata anche per ridurre le rughe: se iniettata in un muscolo mimico, ne impedisce la contrazione, la pelle sopra al muscolo si spiana, e sparisce anche la ruga. L’effetto non è permanente, ma dura 4-5 mesi; in seguito il muscolo si “riattiva” e la ruga ricompare.

L’utilizzo off label è proprio qui. In caso di errore del professionista che inietta in maniera errata il botulino può portare ad effetti estetici indesiderati come un occhio semiaperto oppure un sopracciglio che viene tirato troppo su in maniera grottesca, ma non solo.

Rischi e pericoli del Botox

I rischi sono legati anche alla salute, spesso sottovalutati o non tenuti in debita considerazione da chi si sottopone alle punture di botox. Vanno dalla compromissione dell’uso dei muscoli della masticazione si disturbi del linguaggio in caso di iniezioni intorno alla bocca.
Possono presentarsi disturbi oculari, abbassamento delle palpebre, mal di testa, formicolii e alterazioni della sensibilità, debolezza muscolare, reazioni cutanee e allergiche, paralisi facciale, nausea, difficoltà di deglutizione.
Notizie sulla possibilità che, una volta iniettata la tossina botulinica, possa “migrare” verso altri gruppi muscolari e venire assorbita dall’organismo sono state diffuse dai giornali già da diverso tempo, nessuno studio ha confermato comunque.

Per questo le iniezioni di botox devono essere sempre effettuate da professionisti. Come raccomanda l’Aifa il trattamento non va effettuato su persone che hanno più di 65 anni e meno di 18, efficacia e sicurezza non sono state dimostrate.

Prezzi Botox per le rughe della fronte

esiste un tariffario di massima della SIES, società italiana di medicina e chirurgia estetica che prevede un minimo di 150 euro ed un massimo di 350 euro per trattamento. Ogni professionista è però libero di applicare la tariffa che crede, influenzata anche dalla città dove opera. Un intervento a Catania, Napoli o Bari costerà mediamente meno di uno effettuato a Milano, Bologna o Torino.

Il microneedling per le rughe, cicatrici e smagliature

Una delle alternative non chirurgiche, che non necessitano del bisturi per ottenere un ringiovanimento della pelle del viso è rappresentato dal trattamento di Microneedling o Needling. Che cos’è? Alla base c’è l’idea della ferita. Quando ci feriamo, sanguiniamo, vengono messi in moto una serie di processi che chiamano in causa enzimi e proteine, tutti quanti finalizzati alla riparazione della pelle: sterilizzazione, cicatrizzazione (che è un tampone) e ricostituzione, anche lenta, del tessuto ferito. Questo è ciò che fa la tecnica del Needling (Needle in inglese significa Ago) ovvero creare micro lesioni sulla pelle (e sullo scalpo visto che serve anche per i capelli) vicino a rughe, cicatrici, smagliature che attivano il processo di produzione di collagene ed elastina e “riparano” oltre alla ferita le zone vicine.

Come funziona

Come vengono create queste ferite? Attraverso uno strumento, il roller, una specie di cilindro su cui sono presenti tantissimi microaghi che penetrano la pelle ferendola. Il dispositivo viene commerciato con nomi diversi,il piu’ famoso è il Dermarollers, ma ci sono anche lo Skinroller e molti altri. Tutti sono indicati per ridurre le cicatrici di acne, le smagliature, la buccia d’arancia della cellulite, ma anche per l’alopecia, per le rughe del viso e per migliorare in generale i segni del tempo, una specie di lifting viso fatto in casa insomma.

Ci sono però due tipi di Dermaroller in commercio, uno per l’utilizzo domestico, l’altro per quello professionale che viene utilizzato da personale medico. Soltanto quest’ultimo garantisce la produzione di elastina e di collagene visto che i suoi aghi sono piu’ profondi e quindi penetrano maggiormente nella pelle. In questo caso ci sarà bisogno di una pomata anestetica, dopodichè ha inizio il trattamento.

Queste sono le diverse lunghezze degli aghi in base al tipo di trattamento che si deve effettuare:

  • 0.25mm – per migliorare la salute della pelle e dare una aspetto piu’ giovane (dermaroller casalingo)
  • 0.5mm – rughe, trattamenti anti età, leggere cicatrici da acne, cicatrici da varicella, trattamento per alopecia
  • 1.0mm, 1.5mm – smagliature profonde, cellulite e cicatrici profonde, 1,5mm è anche la massima lunghezza dell’ ago che si può utilizzare per il viso
  • 2.0mm, 2.5mm, 3.0mm – per cicatrici profonde e rughe e per il ringiovanimento della pelle

Il trattamento di microneedling fatto da un professionista dura circa 15/20 minuti al termine del quale si ha una sensazione di lieve bruciore accompagnata da rossore della pelle che nel giro di un paio di giorni sparisce. I trattamenti possono essere effettuati a distanza di 6-7 settimane una dall’ altra.

Cosa può fare

la terapia è utile nel ringiovanimento facciale, nel combattere le rughe, ma può essere utilizzata anche nell’ alopecia. I traumi superficiale cutanei creati con la tecnica del dispositivi di microneedling potrebbero indurre la ricrescita dei capelli a lungo termine sui siti trattati.

I prezzi del microneedling:

una seduta fatta da professionisti costa circa 150-200 euro mentre per acquistare il dermaroller si spendono circa 140 euro.

Il microneedling funziona?

Ci sono vari studi sull’ efficacia di questa tecnica. Un test effettuato nella clinica del Govt Medical College di Srinagar in India su 37 pazienti doveva effettuare una valutazione oggettiva dell’efficacia della terapia con Dermaroller su cicatrici atrofiche facciali di varia eziologia. Le cicatrici sono stati valutate e classificati clinicamente mediante una serie di foto fatte all’inizio e due mesi dopo la conclusione del protocollo di trattamento. I risultati hanno mostrato una riduzione della “severity” delle cicatrici di uno o due gradi su 34 pazienti, l’80% delle quali ha risposto con un “excellent” sulla soddisfazione del trattamento.
Qui potete leggere i risultati della ricerca.

Mesoterapia per il Viso per il Ringiovanimento

Il trattamento di mesoterapia si propone di ridurre in maniera preventiva il foto-invecchiamento della pelle combattendo rughe e segni del tempo. Questa tecnica è da tempo utilizzata per migliorare il drenaggio linfatico degli arti inferiori per combattere cellulite e ritenzione idrica.

Il nome deriva da meso e derma, dal greco “medio” e derma, lo strato della pelle che si trova sotto l’epidermide. E’ lì infatti che vengono iniettati, tramite aghi molto fili, le sostanze che andranno a nutrire la cute, ad esempio vitamine per il viso, acido ialuronico, sostanze lipolitiche.

mesoterapia_viso

Gli effetti della mesoterapia sul viso sono piuttosto immediati, le pazienti riferiscono di un volto più luminoso e disteso nei giorni seguenti la seduta. Ciò è dovuto probabilmente ad una stimolazione del ricambio sovra epiteliale, ad un’azione tonica sui muscoli e ad un incremento del flusso della microcircolazione che favorisce il drenaggio dei cataboliti dei tessuti locali contribuendo a una pulizia più profonda dell’epidermide.

Da ciò deriva la scelta delle sostanze utilizzate dei medici nel nel trattamento mesoterapico delle rughe:
•   sostanze vasodilatatrici sono indicate nelle pelli pallide fredde e atoniche;
•   i venotonici nelle pelli con stasi capillare e venulare;
•   i farmaci con azione trofica in tutti i tipi di pelle.

Come avviene la procedura di Mesoterapia per il viso

si esegue in ambulatorio, solo un medico può effettuarla. Vengono utilizzati aghi oppure pistole speciali dotate che effettuano punture sul viso. Le siringhe hanno una capacità di 5 ml o inferiore e aghi da 0,40 mm x 4 mm, accorciati a 0,5-2 mm con rondelle di silicone nella tecnica manuale, o tramite regolazione della mira della pistola.

Il mix di sostanze è composto da procaina come anestetico, papaverina come vasodilatatore, un polivitaminico del gruppo B con riboflavina e senza, vitamina C, biotina, acido pantotenico, nicotinamide (Fosforilasi) e carnitina. Si possono usare anche singolarmente in siringhe differenti per scegliere con l’aiuto del paziente i più efficaci.

Si eseguono delle punture lungo il decorso delle rughe da trattare con la punta dell’ago inclinata di circa 30 gradi, mantenendo sempre un’ottima visuale. Terminato il trattamento dei solchi, si passa sulle aree parallele alle rughe. La penetrazione dell’ago deve essere anche qui superficiale e obliqua.

Quante sedute devo fare per avere dei risultati?

Salvo situazioni particolari, la frequenza delle sedute segue il medesimo protocollo descritto per la cellulite: una seduta alla settimana per un mese, una seduta ogni quindici giorni per due mesi e una seduta per altri quattro mesi.

Sia nel trattamento manuale che in quello assistito da pistola manuale o elettronica, si deve usare l’accortezza di proteggere sempre l’area degli occhi del paziente. Inoltre, poiché l’operatore concentra il suo lavoro sul volto del paziente per tempi che durano almeno 20-30 minuti, deve indispensabilmente indossare una mascherina chirurgica.

Prezzi:

ogni seduta di mesoterapia per il viso costa circa 150-200 euro, molti specialisti offrono pacchetti di 5 sedute a prezzi compresi tra 500 e 600 euro.

Lifting viso con fili di sospensione Costi e Caratteristiche

Una delle procedure di ringiovanimento non invasive, che non utilizza il bisturi del chirurgo per effettuare incisioni, è rappresentata dal lifting del viso con fili di sospensione. Si tratta di un piccolo intervento in cui il medico inserisce dei fili di trazione nel tessuto sottocutaneo che mettono in tensione i muscoli del viso distendendo la pelle. I costi sono nettamente inferiori rispetto a quelli di un lifting tradizionale, ma gli effetti sono limitati nel tempo. Vediamo nel dettaglio come funziona.

Chiamato anche il lifting della pausa pranzo, o happy lift, quello con i fili di sospensione è una tecnica molto utilizzata da coloro che vogliono avere un primo approccio alla medicina estetica o che non se la sentono di ricorrere ad una procedura invasiva con decorsi post operatori impegnativi.

lifting del viso con fili di sospensione

Non si tratta di una novità, i fili di trazione o di sospensione compaiono nella medicina estetica già da parecchio tempo. I primi fili erano di una materiale non riassorbibile a forma di spina di pesce, poi sono diventati riassorbibili. Oggi si usa il PDO (Polidiossanone), un bio materiale completamente riassorbibile usato anche in oculistica, in ortopedia e per suture chirurgiche. Si usano per il viso, per il collo e, aumentando la lunghezza del filo, si possono usare anche per le braccia, cosce e glutei. Hanno un effetto a lunga durata, anche se ricordiamo TEMPORANEO, non più di 4-10 mesi.

Come avviene la procedura di inserimento dei fili

si utilizza un ago sottilissimo che ha le caratteristiche di non provocare nessun tipo di dolore. All’ ago è collegato un filo che viene ancorato in punti strategici del derma. Non c’è bisogno di anestesia locale. Gli aghi vengono messi anche in numero elevato, a seconda del problema da risolvere. Sulle cosce e sui glutei saranno sicuramente in numero superiore rispetto al viso.

Dopo averli inseriti gli aghi vengono estratti e così si deposita il filo.

Non ci sono ecchimosi ne’ lividi. La paziente, finito l’intervento che non dura non più di 20 minuti, può tornare alle normali attività, anche fisiche. Il trattamento può essere effettuato più volte durante l’anno.

Il costo di un intervento di Lifting viso con fili di sospensione è di circa 200-500 euro per trattamento, a seconda del professionista che lo esegue. Non in tutte le città hanno strutture in cui può essere effettuato questo trattamento, sicuramente ci sono a Roma, Milano, Palermo, Napoli, Bologna, Firenze e Torino.

I fili in PDO servono anche a stimolare la formazione di sostanze sia elastiche che di riempimento. Ciò avviene per un effetto meccanico, i fili tendono i muscoli, e sia perchè la stimolazione del filo è diretta verso fibroblasti che hanno la capacità di rigenerarsi.

I risultati non sono immediati, come detto bisogna aspettare del tempo perchè il ringiovanimento non è dovuto solo all’effetto tensore del filo, ma anche alla biostimolazione o biorivitalizzazione cellulare. Dalle 3 settimane in poi iniziamo a notare un tessuto più tonico, disteso, le rughe del viso tendono ad attenuarsi.