Contorno Occhi Rughe e Borse i Metodi per Eliminarle

La zona del contorno occhi è una delle prime ad invecchiare: in questo punto del viso la pelle, essendo molto sottile, si segna facilmente anche intorno ai 30 anni, piú profondamente a partire dai 40 anni. E durante l’inverno lo sguardo può sembrare più vecchio, appesantito. Lo sostiene uno studio condotto da un team di dermatologi americani effettuato su un campione di 5000 donne.

Alla fine della stagione fredda avevano la pelle più chiara rispetto all’estate a causa della mancanza di luce, questo fatto metteva in evidenza borse e occhiaie. Non solo: anche una minore quantità di vitamina D, chiamata anche vitamina del sole, è in grado di ridurre la serotonina, neurotrasmettitore che dà la sensazione di benessere, entrambi tipici dell’inverno, stressano la zona perioculare .

I metodi per eliminarle, o quanto meno ridurle ci sono. Si utilizza il laser per approcci “soft” mentre se ci troviamo di fronte a borse molto profonde si ricurre alla chirurgia estetica.

Crema Antirughe occhi

è la soluzione piú immediata e meno costosa. Nelle profumerie, farmacie, erboristerie non mancano prodotti che promettono di eliminare le rughe che promettono di ringiovanire il contorno occhi. Le migliori sono quelle a base si acido ialuronico con concentrazioni del 2%, sotto questa soglia il principio attivo è veramente poco.

La cosa importante da fare è sempre quella di idratare. In questa zona la pelle è molto “fina” e le rughe tendono a rendersi piú evidenti. Dopo un bagno o una doccia è sempre meglio idratarle. Ecco le migliori creme:

    • RoC Retinol Correxion Eye Cream
    • Neutrogena Hydro Boost Eye
    • Aveeno Absolutely Ageless
    • SkinCeuticals A.G.E. Eye Complex
    • Neutrogena Hydro Boost Crema Gel Contorno Occhi Anti-fatica
    • crema contorno occhi yves rocher
    • Neocutis Lumiere Bio-Restorative Eye Cream With Psp

Rimedi naturali per contorno occhi

  • Montare diversi albumi in una piccola ciotola. Massaggiare sulla pelle, lasciandola asciugare per almeno 15 minuti. Risciacquare con acqua tiepida e lasciare che le vitamine B naturali e la ricca vitamina E lavorino come rigenerante.
  • L’olio d’oliva naturale può aiutare la pelle a rimanere morbida ed elastica. Massaggiare delicatamente alcune gocce sul viso prima di andare a dormire e risciacquare con un panno morbido. Ti svegli con la pelle che è morbida e dall’aspetto sano.
  • Usando la tua crema per occhi preferita, prenditi qualche minuto per fare al tuo viso un massaggio con un tocco deciso ma gentile. Concentrati su aree problematiche come il collo, sotto gli occhi e la fronte.

Cosa fare per le zampe di gallina

Cosa fare per ovviare ai danni invernali e mantenere fresca e tonica questa parte del viso senza rughe? Innanzitutto attenzione al fumo: oltre ad essere nocivo per la salute e l’ossigenazione della pelle, comporta un gesto che stimola modo eccessivo la mimica facciale. Bisogna poi seguire una routine di bellezza fatta su misura, composta da creme specifiche da picchiettare mattina sera proprio nella posizione del contorno occhi.

Molte creme sono dotate di confezione ad hoc, roll-on o a penna, che rendono ancora più facile l’applicazione. Può essere utile anche la ginnastica passiva. Ci sono degli apparecchi con rulli per stimolare meccanicamente, con un massaggio, le fibre elastiche cutanee. La frequenza? Tutti giorni, per circa sei minuti.

 

contorno occhi rughe

Come eliminare le rughe da cuscino

quando ci svegliamo, dopo il sonno notturno, si formano, specie intorno agli occhi le cosiddette “rughe da cuscino” o “rughe da sonno“. Sono così chiamate perché causate dal contatto con il guanciale, prima che diventino permanenti.

Dormire a pancia in su aiuta ma, dai 40 anni in poi, servono trattamenti studiati per questi inestetismi. Sono l’ultima frontiera degli antiage: applicati prima di andare a dormire, rivestono il viso di un impacco invisibile che lo protegge dal contatto con il cuscino per tutta la notte. Grazie a formule d’avanguardia, rilasciano in modo continuo gli attivi nel cuore delle cellule cutanee addormentate, per una pelle liscia al risveglio.

Le rughe da cuscino si riconoscono facilmente: incavate, percorrono verticalmente le guance, segnano il contorno occhi, corrugano la fronte.  A differenza di quelle d’espressione, equamente distribuite nelle due metà del volto, sono asimmetriche, concentrate solo sul lato del viso che resta a contatto con il cuscino
per la maggior parte della notte.

Chi dorme su un fianco è più a rischio. Peggio ancora per chi dorme a pancia in giù: le rughe sono più marcate perché metà del viso è affondata nel
cuscino, in più l’ovale perde definizione per la formazione di grinze e solchi nella cosiddetta “V zone” (mento, collo, décolleté).

quando si è giovani le rughe scompaiono al mattino, dopo poco, ma con l’avanzare dell’ età permangono sempre di piú sul viso. Con il tempo la pelle cede, riduce la sua densità e si rilassa, perdendo anche la “memoria delle forme”», spiega la specialista. I segni, prima temporanei e superficiali,
diventano sempre più evidenti e profondi.

Anche il gonfiore del viso dopo il risveglio non se ne va dopo i 40 anni. È il segnale che il sistema linfatico non è più efficace come prima, nel drenare l’accumulo di liquidi dovuto alla posizione distesa e alla compressione della pelle sul cuscino. Anche dopo ore, i tratti appaiono congestionati, come se ci si fosse sempre appena alzati dal letto.

Cosa fare per togliere le rughe al mattino

Un trattamento specifico per la notte serve perché è dimostrato che mentre dormiamo la pelle cambia: diventa piú secca e sottile, la funzione di barriera è
più debole, l’esfoliazione naturale è più lenta, il pH si abbassa. Tutto ciò peggiora con l’età. Per questo la pelle matura è più suscettibile allo sfregamento del
cuscino.

I sieri antietà di nuova generazione contengono preparati che agiscono con diversi meccanismi.Potenziano la produzione di collagene ed elastina, che supportano la “memoria delle forme” della pelle. Contengono antiage quali peptidi, semi di carruba e niacinamide, che nutrono e rafforzano la barriera epidermica, riempiono gli avvallamenti e riducono profondità, larghezza, lunghezza delle rughe. La parte del viso schiacciata dal guanciale riprende forma: il contorno del volto è di nuovo “pieno” grazie a molecole volumizzanti come acido jasminico, derivato dal gelsomino, e microsfere di acido ialuronico, in grado di aumentare di 30 volte di volume e occupare gli spazi intercellulari per un’azione di riempimento immediata. I tratti sono distesi e rinfrescati grazie a drenanti come l’estratto di passiflora, che stimola la microcircolazione e sgonfia le borse.

Applica il prodotto prima di andare a dormire, dopo la pulizia e procedi esercitando una discreta pressione con i polpastrelli, con piccoli movimenti dal naso alle orecchie e dal centro della fronte verso l’esterno, per stimolare il sistema linfatico.

Due volte alla settimana, fai una maschera a base di marrubio bianco. È un derivato vegetale antiage e detox arricchito di microcristalli ottenuti da rocce minerali, per un peeling effetto pelle nuova. Infine, la sera bevi una tisana di tarassaco e curcuma che ripulisce la pelle dall’interno.

Trattamenti non Invasivi

Invece se vuoi adottare soluzioni più incisive, poi sperimentare una tecnica medica, soprattutto se il problema riguarda, oltre alle rughe, borse, occhiaie accentuate e palpebre cadenti. Molti progressi sono stati compiuti in questo campo. Tre metodi più innovativi c’è il FELC, acronimo per flusso di elettroni convogliati, indicato quando lo sguardo non è troppo caduto. È una tecnica che prevede l’utilizzo di uno strumento che emette elettroni con potenze molto piccole per ottenere gli stessi risultati di un laser o di radio bisturi molto potenti e, quindi, molto più traumatici .

Provoca una leggera bruciatura sulla pelle in eccesso, senza intaccare il resto del tessuto. Si esegue in anestesia locale, ma senza incisioni, né ferite, solo una piccola retrazione cutanea dove si interviene con lo strumento.

Se il problema invece riguarda le occhiaie molto scavate  ci si può rivolgersi al medico estetico che riempie la zona con iniezioni di acido ialuronico. Il risultato temporaneo, dura circa 3-4 mesi, ma è una tecnica molto semplice, economica poco invasiva che si può ripetere nel corso degli anni senza rischi.

Ancora, se hai superato i cinquant’anni,  ela parte del viso che va dall’occhio all’attaccatura dei capelli ti sembra svuotata, può essere il caso di ricorrere all’ UPPER FACE RESHAPING.. Questo metodo si avvale della sinergia di iniezioni di acido ialuronico, diverse concentrazioni di tossina botulinica , botox, per rimodellare e risollevare parti del viso dove necessario.

foto prima e dopo blefaroplastica

Chirurgia estetica per il contorno occhi

Con il passare degli anni  il viso tende a cambiare forma, si svuota proprio sulle tempie, sotto gli occhi, tra le sopracciglia. Anche in questo caso il risultato è temporaneo, ma la tecnica ripetibile senza rischi. Infine, se vuoi una soluzione definitiva, puoi ricorrere alla blefaroplastica, che negli ultimi anni si è sempre più perfezionata. Il chirurgo, per asportare la cute in eccesso, pratica delle piccole incisioni a poco millimetri dal margine ciliare. Quando c’è un abbassamento della palpebra si tratta di blefaroplastica superiore, se il problema sono borse molto evidenti, si interviene con una inferiore.

La blefaroplastica non risolve il problema delle rughe che si formano intorno agli occhi e per le sopracciglia cadenti. In questo caso ci sono altre procedure “light” come il “laser resurfacing” ed il laser a luce pulsata intensa, IPL.