Lifting viso senza bisturi con il Thermage

Se ancora non siamo preparate per il classico lifting al viso chirurgico possiamo dare un’occhiata in giro per scoprire le possibili alternative per il ringiovanimento facciale. Oggi ci focalizziamo sul Thermage, un trattamento non invasivo che non ha bisogno del bisturi. Facciamo però un piccolo passo indietro.

La pelle è costituita da tre strati distinti:
* L’epidermide ovvero la superficie visibile
* Il derma Lo strato sotto la superficie ricco di collagene
* Il tessuto sottocutaneo, lo “strato di grasso” sotto il derma

Il collagene presente nel derma e nel tessuto sottocutaneo è una proteina che mantiene la pelle giovane e turgida. Ma con il passare degli anni e l’esposizione al sole, il collagene si consuma più velocemente di quanto il corpo riesce a riprodurre e la pelle inizia a rilassarsi e a perdere tonicità. Ci sono molti trattamenti per contrastare questo fenomeno ma se volete evitare interventi chirurgici o iniezioni di acido ialuronico il Thermage potrebbe fare al caso vostro.

Che cos’è? Come funziona Il Thermage lifting viso?
Si tratta di una tecnica laser basata sulla radiofrequenza che contrasta la degradazione del collagene, potremmo definirlo una specie di lifting viso non chirurgico che non ha bisogno del bisturi. Questo trattamento sviluppa una duplice azione. Mentre provoca sulla pelle un riscaldamento in profondità che aiuta a fissare il collagene al derma e al tessuto sottocutaneo (stimolando al tempo stesso anche la produzione di nuovo collagene) fa sì che contestualmente si raffreddi l’epidermide in modo da non procurare segni visibili in superficie. Si eliminano così completamente i tempi di recupero, permettendo a chi si sottopone al Thermage di riprendere rapidamente la routine quotidiana. Come risultato avremo una pella più tirata e liscia, migliorata nel tono e nella consistenza, insomma un vero e proprio lifting!

Fondamentalmente il medico lavora con la radiofrequenza (da 1 a 2 Mhz) associata al laser IPL a luce pulsata. E’ una tecnica che viene utilizzata da piu’ di 50 anni nella medicina estetica in particolare nell’ oculistica e nella chirurgia ginecologica ed è ora approvata negli Usa dalla FDA per il trattamento di rughe e imperfezioni del viso.

Per la maggior parte dei pazienti una seduta – che ha una durata variabile da 30 minuti a 2 ore a seconda della zona da trattare – è sufficiente per aggredire rughe e segni del tempo. E’ possibile, comunque, eseguire un altro trattamento, ad almeno sei mesi di distanza dal primo. Per una piccola percentuale di pazienti (circa il 5%), a seconda del tipo di rilassamento cutaneo presente e delle condizioni della pelle, è necessaria una seconda seduta per ottenere un buon risultato.

I prezzi del Thermage:
C’è da dire subito che è un trattamento piuttosto costoso. I costi vanno da circa 1.500 euro per la sola zona occhi e variano a seconda dell’estensione della parte da trattare. Il costo medio per un effetto lifting viso è di circa 2.500 – 4.000 euro.

I risultati dopo molti anni di un lifting viso

Per i futuri pazienti  è molto importante capire come sarà l’esito a lungo termine del loro eventuale lifting viso, se i risultati dureranno a lungo e se li soddisferanno nel tempo anche dopo molti anni. Per capire il grado di soddisfazione dopo un’operazione chirurgica di lifting facciale alcuni ricercatori dell’ Università di San Francisco in collaborazione con il California Pacific Medical Center Aesthetic Surgery Institute hanno effettuato una serie di interviste su un campione di pazienti dopo 10/15 anni dal loro intervento. L’operazione era stata effettuata tra il 1994 ed il 1999.
Ad un anno dall’intervento di lifting al viso il 97,8% dei pazienti ha giudicato il miglioramento del loro volto “molto buono” reputando che il risultato fosse andato “al di là delle aspettative”.

Dopo circa 12 anni e mezzo dall’ operazione il 68,5% dei pazienti ha giudicato il risultato ancora “molto buono” e di nuovo superiore alle loro aspettative giudicando il loro aspetto più giovane di 10 anni. Il 31% dei pazienti ha invece dichiarato di essere parzialmente deluso dal lifiting al viso.

La ricerca si è basata sulla compilazione di un questionario composto da 4 pagine, a cui hanno partecipato soltanto 89 pazienti. Di certo il ristretto numero di casi non può avere un’attendibilità completa, però ci dà un’indicazione del livello di soddisfazione anche a lungo termine che, come risulta dallo studio, è rimasto alto anche dopo 12 anni dall’intervento di lifting del viso di tipo SMAS platisma.

Lo studio è stato pubblicato il 9 marzo 2010 dai dottori: Friel, Shaw, Trovato e Owsley ed è disponibile in Abstract su PubMed

Oralift un lifting viso senza chirurgia

Un lifting viso senza l’utilizzo del bisturi del chirurgo è possibile? Sembra di sì grazie ad una nuova tecnica combinata con un prodotto che si chiama Oralift. Gioco di parole tra “oral” e “lift”. In breve: dimenticate anestesie, tiraggio della pelle, scollamento dei muscoli e soprattutto via il chirurgo con il suo bisturi perchè si tratta di applicare un apparecchio di ortodonzia ai denti che rispedisce su la mandibola scesa nel corso degli anni. Lo spostamento della parte mandibolare infatti è quello che nel tempo provoca il rilassamento della pelle del viso, responsabile anche di rughe, borse sotto gli occhi, discesa di guance e avvallamenti nel viso.

L’invenzione è di un dentista inglese il dottor Nick Mohindra. Laureato ad Edimburgo nel 1996 ha pubblicato il suo primo articolo scientifico sul British Dental Journal. Era inerente al problema della discesa dei denti; dimostrava che il calo mandibolare poteva arrivare anche a 2 centimetri.
Lavorando su un apparecchio per i denti che riportava al suo posto la mandibola, ha poi notato che i pazienti col tempo ringiovanivano, avevano una pelle piu’ rilassata, si trattava di un vero è proprio effetto lifting viso.

Da allora ha ulteriormente perfezionato e sviluppato questo apparecchio che si presenta ora nella classica forma a ferro di cavallo. Il dentista lo plasma con lo “shape” della bocca del paziente che poi deve applicarlo inzialmente per 15 minuti al giorno; via via sia aumenta l’utilizzo, si arriva anche ad un paio d’ore. Durante l’utilizzo sarà difficile parlare e i pazienti saranno impossibilitati a mangiare, ma dopo tutto ritorna nella norma e si può proseguire con le normali attività quotidiane.

I prezzi del lifting viso Oralift non sono dei piu’ economici: circa 2mila euro a salire, dipende dallo specialista che lo esegue a anche dalla città dove lo stesso opera. In Italia ci sono diversi specialisti che effettuano il lifting viso tramite oralift, il dottor Mohindra in ogni caso assicura che Oralift è utile per ridurre, zampe di gallina, borse sotto gli occhi, pelle flaccida sotto il collo, ma anche per rendere le labbra piu piene e per ammorbidire le linee naso-bocca.

Che cos’è un lifting viso

Ormai è entrato nel linguaggio comune, trattato alla stregua di un semplice trattamento di bellezza, stiamo parlando del lifting viso, ma cos’è realmente? Come si realizza la procedura? In poche parole si tratta di un’operazione chirurgica svolta da personale qualificatissimo, un’equipe medica capitanata da un chirurgo plastico, che tira la pelle del viso fino a far scomparire rughe e segni del tempo. Detta così la cosa è piuttosto semplicistica, ma è per rendere l’idea e dare un primo accenno. Vediamo ora di cosa si tratta piu’in dettaglio.

L’idea alla base l’abbiamo già spiegata e nella parola stessa c’è il significato: “lift” tirare. Viene tesa la pelle che distendendosi fa sparire gli inestetismi. Potete provare voi stessi: con le due mani tirate verso l’alto il vostro volto, vedrete sparire di sicuro le rughe, cosa notate oltre a questo? Forse la vostra espressione è un tantino strana? Proprio così, un lifting mal realizzato si vede, vi rende brutti, con uno sguardo “strano”, ecco perchè i lifting fatti male si vedono subito, il viso vi tradisce subito, quindi non esagerate con le richieste, altrimenti i risultati potrebbero essere peggiori delle attese.

Prima dell’operazione ci sono una serie di analisi che dovrete affrontare. E’ un’operazione chirurgica completa di anestesia quindi si va da quelle del sangue, alle urine, elettrocardiogramma, lastra al torace, controlli per eventuali allergie ecc…Prima dell’ intervento ci saranno una serie di incontri con il vostro chirurgo che vi spiegherà come vorra intervenire ascoltando quali sono le vostre richieste.

Non tutti i pazienti possono sottoporsi all’ intervento. I cardiopatici, coloro che soffrono di diabete, quelli con patologie renali o con problemi circolatori devono essere esclusi.

Eccoci giunti al momento dell’ operazione. Cosa prevede il lifting viso? Il medico preparerà il vostro volto segnando sullo stesso “le tracce” da incidere. L’operazione vera e propria infatti prevede lo “scollamento” della pelle e anche dei muscoli della fronte e di quelli posti alla radice del naso che vengono poi tirati verso l’alto e ancorati al cuoio capelluto. Leggetevi l’articolo relativo alla procedura endoscopica per capire meglio nei dettagli come lavora il chirurgo plastico.

Ovviamento ogni lifting è diverso dagli altri. Se si interviene solo sulla parte alta del viso la pelle sarà ancorata con i punti nascosti tra i capelli, per la parte bassa della faccia l’ancoraggio viene effettuato dietro le orecchie.

La durata di un intervento di lifting è di circa un paio d’ore ma anche qui dipende dalla tipologia mentre il decorso post operatorio prevede nelle prime 48 riposo assoluto. La prima settimana il volto apparirà gonfio ma già dopo 2 o 3 settimane si potrà tornare alla vita normale.
Controindicazioni: ci sono e non sono poche, approfondiremo in seguito mentre i prezzi per un lifting viso partono dai 3mila euro a salire (prezzi indicati dalla Sies, Società Italiana di medicina e chirurgia estetica) dipende dal tipo di operazione e da chi la effettua.