Lifting delle mani, un ringiovanimento per eliminare macchie e segni del tempo

Le mani insieme al collo rappresentano parti del corpo che non mentono mai, sono le prime infatti a mostrare i segni del tempo che passa. E’ importante averne cura. Non solo quindi fermarsi al lifting del viso nell’ambito del ringiovanimento ma pensare anche alla cura delle mani. Con gli anni si possono formare macchie, rughe, avvallamenti, rilassamento cutaneo proprio sul dorso. La caduta degli estrogeni, ormoni che stimolano la produzione di collagene, con il passar degli anni si accentua e ciò provoca l’assottigliamento della pelle delle mani che fa scoprire vene ed ossa.  Non c’è solo il tempo che scorre come nemico da combattere per prevenire l’invecchiamento ma anche la quotidiana esposizione alle sostanze chimiche (proteggersi sempre con guanti quando si lavano i piatti ad esempio), l’inquinamento e soprattutto il sole.

Anche le mani quindi vanno protette con uno schermo totale durante i mesi caldi e contro le screpolature durante l’inverno.

Cosa fare per il ringiovanimento delle mani e per le macchie?
Per le macchie le soluzioni sono diverse, ma essenzialmente le tecniche utilizzate sono due: un peeling chimico oppure un trattamento Ipl laser a luce pulsata o laser frazionato. Con il primo metodo si “sfoglia” uno strato della pelle tramite microabrasione con prodotti chimici, con il secondo invece si usa un laser che lavora su diverse lunghezze d’onda. Prezzi per l’eliminazione delle macchie nelle mani: circa 500 euro con il peeling chimico, un pochino di piu’ con il laser.

Dare tono e ringiovanire il dorso delle mani, il lifting:
se il problema non è legato alle macchie ma il vostro è un vero e proprio desiderio di avere le mani di 20 anni prima si può optare per le iniezioni di acido polilattico o acido ialuronico. Stiamo parlando di “ritocchi” temporanei che non sono definitivi come il lifting del viso che avviene chirurgicamente. I filler sono riassorbibili dal corpo umano in un tempo “x”. Questo è da una parte garanzia, in caso di insuccesso tutto torna come prima una volta svanito l’effetto, dall’ altra si sa che il trattamento dovrà essere ripetuto nel corso degli anni.

I filler sopra descritti vengono con successo e da anni utilizzati per eliminare rughe, dare forma e “pienezza” ad un volto stanco, dare vigore a guance cadenti ecc. Non presentano particolari controindicazioni ed i nomi commerciali utilizzati nella chirurgia estetica sono Radiesse, Macrolane, Juvederm, Restylane, Hydrafill (acido ialuronico) e Sculptra (acido polilattico).

Come avviene il lifting delle mani.
Sulla mano del paziente verrà spalmata una crema anestetica dopodichè lo specialista inizierà ad iniettare i filler. L’azione di questi prodotti è quella di “riempire” il dorso per dare pienezza dove non c’è piu’ tessuto. L’intervento dura circa 20-30 minuti, si potrà tornare alle normali attività dopo 1 o 2 giorni. Potranno presentarsi ecchimosi dovute alle iniezioni che spariranno nell’ arco di qualche giorno mentre i risultati si apprezzeranno già dopo 1 o 2 settimane. Per i risultati ci si può ottimisticamente aspettare una durata dell’ effetto di circa 24 mesi e pessimisticamente di 10 mesi. Prezzi ringiovanimento mani con acido ialuronico o polilattico: circa 400-500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *