Blefaroplastica Superiore ed Inferiore per il ringiovanimento degli Occhi

Il ringiovanimento degli occhi si ottiene chirurgicamente con la blefaropolastica, superiore ed inferiore, un intervento di lifting che consente di correggere le palpebre cadenti, gli occhi all’ ingiù e le classiche borse. Anche se si tratta di un’operazione abbastanza semplice ci sono sempre da seguire una serie di precauzioni, fare delle analisi preoperatorie e tenere a mente che le controindicazioni sono sempre presenti seppur con un leggero rischio.

Ringiovanimento degli occhi per le palpebre superiori rilassate:
in questo caso il chirurgo rimuove l’eccesso di pelle eseguendo una piccolissima incisione lungo la piega naturale delle palpebre in modo da non far vedere le cicatrici. La difficoltà in questo tipo di operazione è di scegliere attentamente la quantità di pelle da asportare: troppa far aprire in maniera eccessiva l’occhio modificando verso il basso l’arco del sopracciglio, poca non porterà ad ottenere l’effetto voluto.

Ringiovanimento degli occhi per le palpebre appesantite:
la colpa in questo caso è dell’ inevitabile invecchiamento cutaneo; si accumula grasso intorno al globo oculare ed il muscolo delle palbebre si presenta rilassato. Il chirurgo non asporta più come una volta il grasso in eccesso ma lo riposiziona distribuendolo in maniera uniforme. In questo caso si otterrà un occhio più pieno che non rimarrà infossato o sbarrato.

Ringiovanimento degli occhi per le palpebre cadenti:
si tratta di risolvere un problema di ptosi (abbassamento) palpebrale. Il chirurgo effettuerà un’incisione lungo la piega naturale della palpebra per recidere un lembo del muscolo accorciandolo o ripiegandolo su se stesso, in questo caso si bilancerà la simmetria di un occhio rispetto all’ altro. Se il muscolo non è più efficiente viene attaccato a quello frontale attraverso un lembo di fascia muscolare prelevato da una zona del corpo come gluteo o coscia.

Ringiovanimento degli occhi per gli occhi incavati:
con il passare del tempo l’occhio si può “incassare” ed infossare un po’ troppo rendendo lo sguardo meno vivace. In questo caso l’operazione è quella della lipostruttura. Ovvero prelevare grasso proprio, autologo da una zona del corpo detta donatrice, centrifugarlo e purificarlo del sangue per poi iniettarlo lì dove serve, per dare tono e pienezza alle palpebre superiori.

Ringiovanimento con la blefaroplastica per eliminare le borse dagli occhi:
questo tipo di inestetismo può essere congenito e quindi presentarsi anche in giovane età oppure successivamente con l’invecchiamento cutaneo. E’ dovuto ad un accumulo di grasso nella zona sottopalpebrale che restituisce uno sguardo affaticato. Il chirurgo in questo caso pratica un’incisione lungo la palpebra inferiore per rimuovere l’eccesso di grasso. Per ottenere un miglior risultato spesso si interviene anche sul muscolo orbitale attraverso il riposizionamento del muscolo che con il tempo ha perso tonicità.

Blefaroplastica prezzi:
i costi variano da 1500 a 2500 euro per un intervento alle palpebre superiori oppure inferiori, mentre per un intervento completo ci vogliono dalle 3mila alle 5 mila euro. Ovviamente tutto dipende dalla fama del chirurgo, dal tipo di intervento e perchè no anche dalla città in cui opera. I prezzi di una blefaroplastica effettuata a Roma potrebbero essere più alti di una fatta a Napoli, ma più bassi di una a Milano o Torino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>