Biostimolazione del viso, ridurre le rughe senza chirurgia

Per ridurre le rughe una delle piu’ valide alternative al piu’ invasivo lifting è rappresentata dalla biostimolazione del viso. Si tratta di una procedura che non necessita di bisturi dato che viene utilizzato un laser a bassa potenza, circa 500mw, per cancellare rughe, cicatrici e segni del tempo abbinato a punture di acido ialuronico.

La biostimolazione o biorivitalizzazione (ci sono sottilissime differenze tra le due) arriva dagli Stati Uniti ed è stata introdotta recentemente, il via libera al suo utilizzo da parte del FDA è stato dato nel 2002. All’ inizio il laser veniva utilizzato per trattare la sindrome del tunnel carpale e per le lesioni tendinee e muscolari, ma piu’ tardi è stato associato anche alla medicina estetica.

Come funziona la biostimolazione:
il laser penetra la pelle attivando gli enzimi delle cellule responsabili della formazione di collagene (da’ elasticità della pelle) che a loro volta portano alla sintesi delle proteine. Quest’ultime, così stimolate, fanno crescere e riproducono le cellule dei tessuti . Ci sarà un miglioramento della proliferazione cellulare, una riduzione del dolore grazie al rilascio di endorfine e una migliore risposta del sistema immunitario a causa di crescenti livelli di attività linfocitaria.

Nella biostimolazione del viso ci sono tecniche diverse. Alcune utilizzano il laser come il Triactive, altre invece usano dei micro aghi che iniettano l’acido ialuronico, vitamine, aminoacidi, rimedi omeopatici oppure botox direttamente nelle zone dove sorgono rughe oppure cicatrici. Il botulino viene però utilizzato principalmente per le rughe della fronte, per altri tipi di rughe, quelle nasolabiali e perioculari, si utilizza principalmente l’acido ialuronico, un filler totalmente riassorbibile dal corpo umano (Juvederm, Restylane, Macrolane, Viscoderm, Dona, Placentex sono alcuni dei prodotti utilizzati).

Proprio per la riassorbibilità dei filler che vengono utilizzati nella biostimolazione del viso gli effetti sono limitati del tempo. Possono andare dai 6 ai 9 mesi.

Quanto dura il trattamento di biostimolazione? E’ doloroso?
Sul viso verrà applicata una crema anestetizzante che non farà percepire alla paziente nessun dolore. Il trattamento dura circa 30 minuti, il tutto dipende dalla quantità di filler che dovrà essere iniettato. Potranno verificarsi dei piccoli arrossamenti e dei gonfiori nei punti trattati che tenderanno a sparire nell’ arco di 1 o 2 giorni.

Prezzi della biostimolazione del viso:
i costi vanno mediamente da 150 a 300 euro a seduta. E’ ovvio che i prezzi sono anche influenzati dalla città in cui il centro medico si trova. Una biostimolazione fatta a Roma non avrà probabilmente lo stesso prezzo di una eseguita a Milano o a Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *