Alternativa non Chirurgica per il Naso il RinoFiller a base di acido ialuronico

Per modificare una gobbetta oppure risistemare il profilo del naso fino ad oggi bisognava affidarsi ad un intervento chirurgico di rinoplastica. Da qualche anno molti specialisti propongono come alternativa la tecnica del “rinofiller“. Per “aggiustare” quindi lievi imperfezioni del naso si può ricorrere a questa procedura che consiste nell’iniettare acido ialuronico o idrossiapatite di calcio in punti strategici come l’attaccatura o la base del naso.

Per sollevare la punta si può anche iniettare qualche goccia di tossina botulinica nel muscolo che ne causa la discesa. Il risultato finale è un naso più regolare e simmetrico a costi accessibili che non comporta l’utilizzo del bisturi del chirurgo.

La seduta inizia con l’applicazione di una pomata anestetica e l’applicazione di ghiaccio che dura circa 20 minuti. Al termine del trattamento è già possibile osservare il miglioramento estetico del naso. Ci potrebbe essere un lieve gonfiore, però transitorio, immediatamente dopo le iniezioni con la comparsa di qualche piccolo livido. Si può comunque ritornare alle proprie normali attività subito dopo l’intervento.

La procedura di “riempimento” di rinofiller non è definitiva. Acido ialuronico e altri composti vengono riassorbiti in maniera naturale dal corpo umano dopo un lasso di tempo che va dai 10 ai 12 mesi. Trascorso questo periodo si ritorna al vecchio profilo. E’ possibile comunque effettuare nuovamente l’intervento anche più volte nel corso della vita.

I costi: si spende dai 400 ai 600 euro. Dipende dalla quantità di materiale utilizzato e dal professionista che esegue l’intervento. Molti medici propongono questa procedura nei loro studi, privatamente, in varie città d’Italia, ad esempio il Dott. Dondè a Milano, Palermo o Torino.

C’è da ricordare in ogni caso che un intervento di Rinofiller corregge solo un problema estetico e non il problema funzionale della deviazione del setto nasale, in quest’ultimo caso la chirurgia rimane l’unico rimedio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *